google-site-verification: google3e269abf4f15ae25.html

Translate

domenica 15 febbraio 2015

Sanremo, i Conti...tornano

Una volta Maurizio Costanzo, uno che, se la vogliamo dire alla maniera di Shakespeare, è fatto con la stessa materia di cui sono fatti...i programmi, disse che Carlo Conti si può definire un mediano della televisione, quello che ti può condurre qualsiasi programma sempre con ottimi risultati, e Sanremo pare ne sia stata la prova. Parlando anche di tendenze era doveroso dedicare uno spazio alla settimana Sanremese. Personalmente io stimo Carlo Conti perché da ha sempre fa programmi con 20 euro di budget. La 65° edizione del festival ha avuto picchi di ascolti che non si registravano dai tempi d'oro di Baudo, roba da far andare in tilt i meter auditel. Vince questa edizione Il Volo, dopo un rush finale con Nek e Malika Ayane. Della canzone vncente io non ho capito una parola, ma ho apprezzato le doti canore. I tre ragazzi non sono rusciti a fingere di essere emozionati dalla vittoria, che già sapevano loro da martedì, ma d'altronde sono abituati ai grandi palchi. Già è online il video ufficiale della canzone bello che firmato VEVO (ed è anche abbastanza trash). Il trio vincente è stato confezionato da Michele Torpedine e Tony Renis come se fossero un Big Mac, da qualche parte avranno anche stampati i codici a barre che puoi leggere con un Barcode Scanner, ciò non toglie che siano bravi a cantare. Aldilà delle qualità dei Bocelli in erba, plauso ai comici (Siani... fa l'attore...) la Raffaele fantastica, Gianluca e Marta divertentissimi, caratteristica che, come ha dimostrato appunto Pintus, non è tipica di chi fa Zelig. Conti venendo dalla radio ha una marcia in più, ha saputo superare le situazioni imbarazzanti, che sia stata la fervida fede del signor Anania o la classifica errata che invertiva Nek con Nina Zilli, ha saputo vendere gli Spandau Ballet come se fossero i Beatles e Ed Sheeran come se fosse Bruno Mars. Averne gente così...lo sa bene Giorgio Panariello che grazie all'amico di una vita si è potuto (e saputo) prendere la giusta rivincita con Sanremo....Evviva Carlo Conti.

Nessun commento:

Posta un commento