google-site-verification: google3e269abf4f15ae25.html

Translate

mercoledì 4 febbraio 2015

Come viaggiare sicuri in futuro

In principio Google creò Uber per opera della sua mano caritatevole, poi si scoprì che era conveniente viaggiare, ma non proprio in sicurezza, e decise allora di lavarsene le mani e diventare suo nemico...
Che cosa è successo: alcuni autisti di Uber sono risultati affidabili come il tassista del collezionista di ossa, a quel punto Google non solo si è staccato da Uber, ma ha deciso di diventare suo competitor. Così da Mountain View, hanno iniziato a studiare un servizio di noleggio auto senza conducente. L'idea è ottima, ma ancora poco concepibile per il nostro Paese e non perché siamo retrò, anzi, non possiamo mangiare ma abbiamo tutti l'ultimo Iphone che uscirà già prenotato a rate, ma perché questa macchinina non credo che sia concepita per i fossi delle nostre strade che sono più prossimi ai crateri lunari, non credo siano intelligenti al punto di guidare senza strisce bianche a terra. L'unica cosa cui credo sia facile, è poterle programmare in risposta al comportamento degli altri autisti: se non c'è l'autovelox, al rosso...è verde...
In futuro, per viaggiare in tutta sicurezza mi affiderei ancora ai cari vecchi taxi
In alcuni crateri stradali, questa auto ci entra per intero

Nessun commento:

Posta un commento