google-site-verification: google3e269abf4f15ae25.html

Translate

mercoledì 11 febbraio 2015

A prova di gorilla

Quando si deve pubblicizzare un prodotto ultraresistente nell'immaginario collettivo appare sempre lo scienziato con evidenti tratti asiatici che spiega come funziona il materiale in questione. Per dare un immagine chiara di resistenza a urti e graffi, la Corning ha chiamato i suoi vetri temperati Gorilla Glass, così da far pensare a uno scimmione che salta su un vetro infrangibile. Pare che il nuovo Gorilla Glass (il numero 4 della serie) sia resistente come lo zaffiro sintetico (quello che adotta Apple) per quanto riguarda i graffi, ma lo superi di gran lunga rispetto agli urti.
Tuttavia ho sempre notato che apparecchi di secondo livello che montano la serie 1 e 2 dello scimmione, sono molto resistenti rispetto ai loro cugini più altolocati. Ho visto telefoni top gamma rompersi cadendo da un tavolino, e invece smartphone da 150 euro uscire illesi da voli di alcuni metri, come se fossero dei Super Santos. I video dimostrano che i nuovi vetri sono decisamente migliori dei passati (https://www.youtube.com/watch?v=8ObyPq-OmO0). Io sono sempre dell'idea che una custodia e una buona pellicola tolgono abbastanza bene le castagne dal fuoco...

Nessun commento:

Posta un commento