google-site-verification: google3e269abf4f15ae25.html

Translate

lunedì 1 dicembre 2014

Generazioni Hi-tech

Sarei curioso di fare un sondaggio e chiedere ai bambini a che serve uno smartphone. Non credo vincerebbe la voce a telefonare, ma sicuramente quella a tenerci ipnotizzati mentre i nostri genitori pensano ai fatti loro. I bambini di oggi saranno pure più intelligenti, ma sono di un alienazione che spaventerebbe pure Karl Marx. Gli smartphone li hanno rimbecilliti ulteriormente. Prima di questa era, noi di una generazione ormai vintage, rispettavamo le rigide regole dei genitori analogici, che ti davano un tempo massimo per giocare: "alle quattro basta giocare facciamo i compiti". Quando arrivavano giochi come Fifa o capolavori del tempo come Metal Gear Solid,  gli orologi delle case di mezza Italia andavano sempre qualche ora indietro, praticamente si allineavano col fuso del Nevada, ma nell'ordinario, alle tre già stavi facendo i compiti. Magari i nostri genitori ci hanno provato pure a farci alienare con qualche giochino, ma credetemi, la trottola non ha lo stesso appeal di Play Store. Oggi i genitori danno questi apparecchi in mano ai bimbi così da toglierseli davanti. Poi nessuno si deve lamentare se nascono problemi di natura etica. Infatti alla domanda vuoi più bene a mamma o a papà, qualche bambino risponderà...a Pou...:)

Nessun commento:

Posta un commento